sabato 8 ottobre 2011

QUesta è lei



Vorrei eprimere la mia gioia nel vedere il peso scendere,ma non credo di riuscirci. Cosi come vorrei esprimere la mia tristezza che mi riempie il cuore,nel non avere un rapporto sano con il cibo,nel pensare a lui costantemente 24 ore su 24,nel non riuscire mai a vedermi perfetta. Nel non riuscire a mangiare un gelato tranquilla,in santa pace,senza avere infiniti sensi di colpa. Vorrei ritornare ad avere 14 anni,a quando ancora ero LIBERA da questi pensieri,pesavo 55 chili,e mangiavo di tutto e di più. Mi ricordo di quando a ricreazione mi veniva fame,e molto spesso avevo una treccina con lo zucchero,o un megapanino con tonno e maionese, a quando arrivavo all'uscita di scuola affamata,e non vedevo l'ora di arrivare a casa per mangiare la PASTA, a quando il pomeriggio insieme a mio fratello facevamo gli spuntini,con gelati,o panini,o merendine,non preoccupandoci di niente. E ricordo quando cominciai ad avere i primi disturbi. Vorrei tornare in quel periodo,e cambiare le cose. Vorrei che non mi fossi mai ammalata di anoressia. Perchè adesso,con tutte le diete sane o non sane,restrittive o meno,che possa fare,resterà sempre quella pezza. Quell'intoppo,quella mentalità da ex-anoressica. Quella voce che mi dice "faccio schifo,sei una maiala grassa,devi continuare ancora, mangiare è cattivo,digiunare è buono, cedere a mangiare anche una briciola di pane,significa perdere l'autocontrollo, devi entrare in un paio di jeans taglia 38, si devono vedere le ossa, devi avere un bmi inferiore alla norma il tuo non va bene".  

Vorrei uscire,e godermi la vita,ciò che i momenti mi offrono senza farmi tutte queste pippe mentali,non condizionando la vita su questo chiodo fisso. Mi sta distruggendo. Ho rifiutato miglia di inviti a uscire,solo per paura che ci fosse da andare dove si sarebbe mangiato,o inviti che prevedevano pranzi fuori,e lo continuerò a fare. E' il mio piccolo problema che mi influenzerà per tutta la vita. Hai tutto l'autocontrollo di questo mondo,puoi fare tutte le rinunce,ma una volta che cedi,ti crolla il mondo,non puoi permetterlo. 
Mi ricordo quando mi guardavo allo specchio per analizzare le ossa,per vedere le mie gambe che a piedi uniti avevano lo spazio fra di loro. Ricordo quando prendevo tutte le scorte di cibo "cattivo",e uscivo fuori per andarle a buttare,e quando lasciavo tentazioni di cibo in giro,per far mangiare gli altri. Non dimenticherò mai,quel periodo. Cosi come quel periodo,non mi lascerà mai in pace,per il resto della mia vita. So,che prima o poi capiterà,capiterà di dover mangiare qualcosa che non voglio,e sarà allora che cadrò in depressione. Che mi sentirò una merda. Che preferirò morire piuttosto che alzarmi e andare avanti. Questa è lei,la mia mentalità del cazzo,contorta.


Buon fine settimana ragazze.

Cosa voglio essere?




Che colazione ragazze!!! Una colazione da 650 calorie. 200 grammi di crusca,succo di mela,2fettine di melone,e dopo un pò,non contenta,ho aggiunto anche una scatoletta di tonno al naturale. Sono pienissima,e ho la pancia gonfia. Adesso per tutto il giorno 2 carote,e qualcosina stasera. Devo sgonfiarmi. L'ho fatto perchè per oggi ho previste 800 calorie. Ne ho approfittato per spenderne molte a colazione piuttosto che nel pomeriggio o la sera. Il peso stamattina con la bilancia digitale 69,4..Yuhuu.
Ma credo che quella della palestra sia più veritiera. Starò in dubbio fino a lunedi. 

Che bello sono andata alla  "phard",provando un paio di jeans taglia 44,e pensate un pò?mi stavano anche un pò larghi!!! Ero felicissima. 
Adesso direi che posso ricominciare a reinserire qualcosina nella mia dieta,e se qualche volta mi va un dolcetto,me lo posso anche concedere. Anche se ce una parte di me,che mi dice,che devo continuare,che sono ancora grassa,e che cederei all'autocontrollo cosi facendo. E' tutto un conflitto interiore. Se da una parte,mi basta essere magra,stare bene,ed essere bella,dall'altra vorrei scomparire,diventare invisibile,magrissima, annullarmi, non mi basta essere in forma.

Comunque sia,cercherò di fare uno sforzo,e ingerire qualcosina in più. Deve prevalere la parte della vita,non quella della morte. Devo vivere. VOGLIO vivere.
Sto cambiando indirizzo,fra un pò di giorni comincierà il trasloco. Lo studio si trasferisce. Finalmente avrò anche un tavolo più bello su cui stare,e anche una bella poltrona.
Buona giornata ragazze,adesso vi passo a leggere.

venerdì 7 ottobre 2011

Quasi arrivata a destinazione




Non riesco a concentrarmi per studiare. Mi distraggo ogni dieci secondi,poi essendo a lavoro,ci sono anche molte tentazioni,dall'essere chiamata per fare una fotocopia,fino allo scendere a prendere due caffè,comprare sigarette,ecc.. Insomma,studiare per me è davvero difficile. Non vedo l'ora che questo anno sia passato,per essere diplomata. Non ne posso più di studiare,e soprattutto,di ANDARE A SCUOLA,in questa classe di merda,con compagni di merda. Forse l'anno prossima quando mi diplomerò,partirò da questa città schifosa in cui vivo. Vado al nord italia,da sola,e forse se vuole venire mio fratello anche lui,in un università che qua non c'è. Che bello,libertà assoluta. Sarebbe fantastico,niente rotture sul mangiare,e indipendenza a gogò. Wao,speriamo che questa cosa si avveri. Sinceramente mi sono stufata di questa vita,non ho una mia vita vera e propria. Sono sempre condizionata da mio padre,devo venire qua a lavorare con lui (e a me non piace per niente venire qua,ma non ho altra scelta),inoltre ad esempio,per dirne una, non mi piace nemmeno andare in palestra appena subito uscita da scuola,ma lui è libero solo a quell'orario,quindi anche io sono soggetta a questa cosa. Insomma,sono condizionata da lui,che fra l'altro mi ha trattata veramente di merda,quando ho deciso di tornare a casa. Questa proprio,non ce la perdonerò mai. Ma lasciamo perdere,il passato è passato.
Spero solo,che questa cosa di partire si avveri.
Infine,mi mancano pochi chili con la dieta,sono già giusta,dimagrendo qualche chilo già posso dire di essere davvero ok. Solo che con la dieta che sto seguendo,credo di aver rallentato un pò il metabolismo. Arrivando ai 68-67 chili,e ormai mi manca poco,volevo cominciare ad aggiungere qualcosa nella mia alimentazione. Anche per quanto riguarda il ferro,che c'è lho davvero a terra,e lo noto anche dai sintomi che ho. Il tutto,sperando che non riprenda subito tutti i chili persi, ma credo che avendo 18 anni,non posso continuare ancora a lungo,a seguire una dieta da meno di 1000 calorie,a volte anche 450 giornaliere. Almeno che,cosa che tengo in considerazione, non decida una volta arrivata a 68 chili,di scendere ancora,e poi ancora,e poi ancora,fino ad arrivare in basso. 
Volevo solo essere magra,sentirmi bene con me stessa,ci sto riuscendo,mi va tutto più largo,molti jeans,adesso mi cadono proprio,ed entrando in un negozio qualsiasi,ad esempio "terranova",con i jeans,già una L mi va bene,e con le maglie una M,va benissimo. Potrei ritenermi soddisfatta.
Pertanto,riprendendo l'argomento,volevo ricominciare ad assumere intorno alle 1200 calorie giornaliere. Ma ho paura,che riprendo tutto. Sperimenterò,se vedo che la bilancia comincia a salire,allora scendo di nuovo. 
Ancora mancano 2 chiletti. Nel frattempo sperimento qualcosa.
Per adesso vi ringrazio a tutte quante. Siete delle ragazze meravigliose, vi voglio bene.

giovedì 6 ottobre 2011

happyyyyyyyy



Finalmente oggi il peso è sceso dopo più di una settimana. Credo che ero arrivata ad  il fenomeno cosi detto "plateau",cioè la fase che arriva dopo aver perso dei chili. Arrivi a un certo punto in cui il peso si stabilizza,e bisogna solo aspettare ma soprattutto non cadere in tentazione,dura da 7 giorni a 15 giorni. Ma io l'ho superato. Yuhuuuu. 70.3 oggi in palestra,che belloooo. Dai mi avvicino ai 69.

Però davvero sto malissimo. Mi sento debolissima,stanchissima,quando mi alzo dalla sedia,mi sento come svenire,e per qualche secondo vedo tutto quanto nero. Oggi in palestra,dopo le addominali,questo periodo mi è durato un pò di più. Sentivo tutti i rumori come se fossero lontani,e addirittura è entrato uno dicendo ciao,ma neanche lo vedevo in faccia,dopo qualche secondo sono riuscita a vederlo. Che sensazione orribile. Le gambe ce le ho debolissime,sono pure stanca a camminare,e anche adesso le mani me le sento deboli.
Ma me ne sto fregando,ormai manca poco,non posso cedere proprio ora. Oggi mio padre mi ha detto che sono quasi perfetta,manca qualche chiletto ancora.
Nonostante il malessere,sono contentissima,per essere finalmente scesa. Ho superato la fase "plateau",e adesso sarà più facile,almeno credo,e tentazioni permettendo.
Devo ammettere però,che in effetti ho un pò di fame,ma dopo la palestra ho già mangiato una carota,e per oggi ho solo 450 calorie previste,me ne sono rimaste 90 circa per oggi,che consumerò stasera ormai. Forse mi mangerò una pesca,dovrebbe averne appunto circa 90 di calorie.

Mi sento come il mondo nelle mani,in questo periodo,proprio perchè sto continuando a dimagrire. Come se potessi avere tutto ciò che voglio,anche se so che non è cosi. E' solo,che sto riuscendo a controllare la mia alimentazione,e questo mi da la sensazione di poter dominare tutto. Ma non è cosi.


Vado mi chiamano.  Vi voglio bene.

mercoledì 5 ottobre 2011

La mia ABC



Sono riuscita a recuperare il diario in anticipo.
Dunque,vi posto le mie calorie giornaliere dal 15/08/11 fino a ieri. Però l'ABC la comincio dall'08/08/1, corrispondente al 4 giorno dell'abc creata da me. In poche parole come se ho cominciato a seguire l'abc dal 4 giorno. Questo perchè mi è venuto più comodo cominciare da un livello calorico un pò più alto. Nel creare questa abc,ho seguito l'andamento di quella originale,aumentando le calorie,nello stesso modo. Però è tutto aumentato. Perchè non ce la farei a sopravvivere con 200/400 calorie,al giorno,facendo palestra,e tutto il resto. Scusate se non sono stata abbastanza chiara.


Allora questo è il mio andamento dal 15 agosto


15.08   400
16.08   900
17.08   500
18.08   1000
19.08   800
20.08   850
21.08   1000
22.08   1000
23.08   1500
24.08   900
25.08   1300
26.08   700
27.08   900
28.08   1000
29.08   430
30.08   1000
31.08   750

01.09    1000
02.09    900
03.09    950
04.09    900
05.09    600
06.09    690
07.09    600
08.09    850   Inizio ABC ..corrispondente al 4 giorno di quella creata da me.
09.09    590
10.09    650
11.09    750
12.09    850
13.09    950
14.09    450
15.09    610
16.09    650
17.09    690
18.09    780
19.09    700
20.09    610
21.09    450
22.09    630
23.09    550
24.09    450
25.09   750
26.09   670
27.09   540
28.09   530
29.09   540
30..09  570


01.10  590
02.10  650
03.10  650 
04.10  750
 Queste sono le mie calorie dal 15 agosto a ieri,


questa invece è la mia ABC




1.   950
2.   950
3.   750
4.   850  Corrispondente al giorno in cui ho iniziato io.
5.   590
6.   650
7.   750
8.   850
9.   950
10. 450
11. 610
12. 650
13. 850
14. 800
15. 700
16. 650
17. 450
18. 650
19. 590
20. 450
21. 750
22. 700
23. 650
24. 610
25. 590
26. 570
27. 590
28. 650
29. 650
30. 750
31. 800
32. 450
33. 700
34. 800
35. 900
36. 450
37. 950
38. 900
39. 850
40. 800
41. 750
42. 700
43. 650
44. 650
45. 700
46. 650
47. 750
48. 650
49. 610
50. 450

Infine,il mio schema è stato quello di mangiare:
a colazione, a scelta fra una tazza di: latte,o succo, o yogurt, abbinata a scelta fra: fette biscottate integrali (8 fette),o cereali, o crusca. A volte se ce ne è a casa,abbino anche o una pera o un kiwi.
Come spuntino in mattinata o una mela,o un pò di pomodoro (a scuola mangiato a fatica,per non farmene accorgere da nessuno di "mangiare del pomodoro"),o un pezzo di carota.
Dopo di chè il pranzo lo salto spesso poichè vado in palestra proprio quando esco da scuola,quando arrivo allo studio,di solito verso le 16.00 fino alla sera in cui arrivo a casa,consumo,qualche pezzo di carota,a volte abbinato con dei pomodori,o una mela abinnato con della fagiolina per esempio,in assenza piselli. Spezzettando durante l'arco della serata. A cena,quando arrivo a casa,di solito mangio, o minestrone di quelli surgelati,bollito con acqua scondito,o un frutto,o carote con pomodori,o spinaci,o fagiolina,o piselli (sempre se non li ho mangiati nel pomeriggio altrimenti vario),a volte è capitato che mia madre voleva che per forza mangiavo pollo,allora qualche volta lo accontetata.
Poi naturalmente,se mi restano calorie poichè a serata non le ho superate, mi concedo ad esempio un pò di spinaci in più, o qualche pomodoro in più,insomma sempre le cose sopraelencate,fino ad arrivare alle calorie del giorno. 

Vi seguo sempre ragazze.

martedì 4 ottobre 2011

Solo io e lei






Ok,vi posso aggiornare. Il peso è sempre 71. E non vado in bagno da giorni,sarà per questo. Domenica a colazione ho mangiato 200 grammi di crusca proprio per favorire,essendo che con oggi è circa una settimana che non vado. Ma niente. Sicuramente è per questo che il mio peso è fisso Ma ormai non mi è più tanto difficile resistere al cibo. Come un abitudine. Certo ci sono quei momenti in cui magari vedendo qualcunaltro mangiare vorrei cedere,ma riesco a dominare questo istinto. E i giramente di testa insolitamente sono diminuiti, solo in palestra quando scendo dall'attrezzo per gli addominali. Anche questo mi sorprende visto che non ho mangiato carne,e nemmeno preso ferro. Non mi sento più debole come nei primi giorni. Sono iper attiva. Ma meglio cosi,posso affrontare meglio la mia discesa. Sperando di andare in bagno al più presto. Cavoli,non lo sopporto più questo 71. 

Le ultime novita,sono che a scuola, non mi hanno mai cacata. Sono sempre stata da sola. Alle interrogazioni o compiti nessuno mi ha mai dato una mano. Ieri magicamente,alla lavagna un compagno nuovo che ho solo da quest anno,mi suggeriva le cose.(??????). E non solo, questo mi ha chiesto persino il numero,e oggi me lo ha chiesto anche un altro. Si staranno accorgendo di me?? Comunque questa cosa,mi lascia un pò sorpresa si,ma del tutto indifferente ai fatti. Perchè anche se mi chiedono il numero,io non voglio ragazzi fra i piedi. Non sono per me. Il solo pensiero che potrebbero toccare il mio corpo,me li fa respingere tutti quanti. E poi non solo,non trovo nemmeno interesse in loro. Si li noto, a volte penso "è un bel ragazzo"(molto raramente),ma non mi fa nè caldo nè freddo la cosa. Credo non esiste l'amore,forse per esperienza dei miei. Ma non solo,poi ci sarebbero obblighi,vincoli. Io voglio essere libera,di fare quello che voglio. Poi sarebbero gelosi ad esempio,non vorrebbero che facessi questo o quest'altro. Mi piace la mia indipendenza,la adoro. Mi va bene cosi.

Per adesso preferisco lei,la mia dieta. E' il mio pensiero fisso. Continuo nei miei obiettivi,come quello più vicino c'è il 69. Spero di arrivarci il più presto possibile. Mi concentro solo sulla mia dieta. Arrivo a casa alle 8 a volte. mangio qualche verdura,una tisana e subito filo in camera,per non avere tentazioni,per scrivermi il diario,leggermi un fumetto,prepararmi lo zaino,e i vestiti per la palestra per l'indomani, e a letto. Voglio solo questo per adesso. Non me ne frega niente se mia madre pensa "maaaa,alle 8,30 a letto già!!Mhaa,ma questa ragazza di 18 anni è? Dovrebbe essere in giro,ed essere piena di amici". Me ne sto fregando altamente. 

Sento come un filo di forza che mi tiene in vita per ora,io,il mio obiettivo,e la mia dieta.  C'è solo la mia dieta nei mie pensieri,penso solo a quello 24 ore su 24. Sgarrando,in questo,anche di un millesimo,mi butterei giù. Andrei in crisi,e non avrei più la carica di mattina alle 6,30 con l'alba di alzarmi e vedere il mio peso sulla bilancia. Di vedere la mia pancia quando è piatta,e misurare la mia circonferenza. Di coricarmi e vedere le mie ossa del bacino sporgere. Accarezzare le mie costole. Mi sballerebbe tutto. E mi sentirei persa. So che è sbagliato,che dovrei lasciarmi andare,e se cado rialzarmi,invece che abbattermi. Ma non è facile. Sono sempre stata cosi. Passo da un eccesso all'altro.




Vi seguo ragazze. Spero vi vada a bene,ultimamente con la scuola,palestra,lavoro e studio, sono molto impegnata,cerco di trovare qualche buco. Vi auguro una buona giornata.

lunedì 3 ottobre 2011

71

Cavoli sono sempre 71. Ha già una settimana che sono ferma a questo maledetto peso. Mi mancano due maledetti chili per vedere il 6. Ma non mollo. Sicuramente il metabolismo si sarà bloccato. Ma non riesco a mangiare qualcosa in più. Mi verrebberro troppi sensi di colpa,starei troppo male,e se mangiassi qualcosa in più anche minima,ci sarebbe il rischio di abbuffarmi, perchè poi penso "vabbè per oggi mangio un pò di più",e cedo,e se cedo anche un giorno,credo che poi mi verrebbe difficile ricominciare il giorno dopo. Invece no. Vario un pò piuttosto. Invece di bermi sempre latte e cereali la  mattina,cambierò con succo di frutta,o con yogurt,e sostituirò i cereali alle fette biscottatate o qualcosaltro di leggero. E il pomeriggio invece che carote e pomodori,sostituirò con lattuga, o con qualche altra verdura. Ma non cedo. Sono a lavoro caspita,devo scappare,aggiornerò domani la novità mi chiamano,spero a voi vada tutto bene. Vi voglio bene ragazze.

giovedì 29 settembre 2011

Dove eri prima??



Sempre 71 oggi in palestra. Spero di arrivare a 70 per lunedi. Oggi il medico ha controllato le mie analisi del sangue (gliela portate mia madre uffaa). Mi manca il ferro, è davvero basso. Dice che devo prendermi 2 pillole al giorno,e soprattutto MANGIARE MOLTA  carne rossa!!.E' impazzito. E con lui anche mia madre,che mi ha chiamata per dirmi che devo mangiare di più e bla bla bla. E quando sono stata un anno furi di casa,e tu te ne sei fregata altamente di me? E quando dormivo a terra, e tu bella comoda nella tua lussuosa casa, dove eri?. 
Adesso fai la finta preoccupata,solo perchè stai vedendo che sono più magra e ti da fastidio? E quindi cerchi di prendere questa scusa per farmi mangiare?? Sei una pazza!. No. Mi dispiace. Puoi gridare quanto vuoi. Io andrò nella mia camera e mi chiuderò a chiave. Prenderò la scusa di avere già mangiato a lavoro, e mi farò un tè verde o una tisana, sperando che P.(mio fratello),non ti dica che in realtà non ho mangiato. E se insisterai e continuerai a lamentarti, non farai altro che alimentare la mia voglia di non mangiare. 

Devo ancora raggiungere almeno i 66 kg.  Non me lo impederai. Nè tu,e nessun'altro me lo impedirà. 

Ragazze siete fantastiche,vi continuo sempre a leggere.  Un abbraccio.

mercoledì 28 settembre 2011

Scusate l'assenza



Scusatemi tanto. Sono stata super impegnata,e lo sarò per molto tempo in questo periodo, a causa dell'inizio della scuola, per le due ore quotidiane della palestra, per il lavoro, e per lo studio,e per l'assenza totale di internet il fine settimana,perchè la domenica non lavoro (a casa non ho computer),e il sabato sono stata in giro. Insomma un casino. Non sono nemmeno passata a commentare, non merito nemmeno di essere letta lo so. Prometto che quando ho 2 minuti liberi passo a commentare.

E' solo un semplice post veloce per aggiornare,con la dieta va tutto ok,ho perso qualche altro chilo in questi giorni. Sono arrivata a 71,mi manca poco per vedere il 6. Che bello,non vedo l'ora. Ce la devo fare.
Alcuni hanno cominciato a notare il mio dimagrimento anche,che soddisfazione,e mi hanno pure detto: Vai bene cosi,sei perfetta,non dimagrire più. E una compagna mi ha persino detto: Mii,hai un fisico bellisimo,magari ce lo avreio io cosi,(queste mi hanno lasciata veramente perplessa).
Ma queste parole per una mente malata come la mia suscitano solo incoraggiamento a proseguire.

Io in questi giorni, non ho fatto altro che proseguire con la mia consuetudine. Ho riflettuto parecchio sul mio modo di pensare. Ho notato che a essere sincera, è vero,sto bene cosi,i vestiti mi stanno molto meglio, molte cose di prima mi vanno larghe,e qualcosa di quando ero magra mi viene persino. Le costole mi si vedono,le ossa del bacino sono molto più evidenti. Però credo di essere entrata nel circolo vizioso. Non posso sbagliare,questo significherebbe infiniti sensi di colpa,anche un solo biscotto in più è capace di crearmi un ansia insostenibile,per poi finire in abbuffata. Adesso è quasi due mesi che non mi abbuffo più. Però ho sempre il terrore,quindi evito tutto ciò ritenuto "cattivo".
Sono arrivata ad un bivio: potrei fermarmi qua,riprendere a mangiare qualcosa in più,e fare un alimentazione più sana (per adesso basata solo su carote,pomodori,fagiolina,e cereali e latte,o succo la mattina, e con una media di 600-700 calorie giornaliere. A volte 800,a volte 400). Potrei essere contenta cosi. Ma una parte mi dice di no,di continuare,fino alle ossa. Di perdere ancora qualche altro chilo,per poi continuare ancora. Ho un bmi di 23,e quindi nella norma. Ma voglio avere un bmi di 22, poi di 21,e poi di 20,fino ad arrivare ad essere sottopeso. Credo di essere ritornata in questo tunnel cosi buio, e pieno di dolore. 

Spero a voi vada bene.VI abbraccio a tutte. UN enorme bacio.

mercoledì 21 settembre 2011

Merito di non esistere



Davvero,mi faccio schifo. Non so più che pensare. Mi sento inutile,un peso per tutti. Provo vergogna nel farmi vedere dagli altri. Vorrei sempre saltare la scuola,per non farmi vedere. Vorrei starmene in cameria mia chiusa a chiave per sempre. Oggi mio padre: "Ma tu non sei mica magra saiii...Guarda che grandi cosce che hai!! Fino a qualche anno fa (quando ero ammalata di anoressia,ma non ce ne fottuto mai niente a nessuno) mica eri cosi!! Eri molto più magra."
Dopo questo credo che veramente la mia autostima sia scesa fino all'inferno,e lo abbia sprofondato.
IO non sono niente,sono solo una carcassa di grasso schifoso,che non merita nemmeno di essere guardata. Il mondo non mi merita. Non merito di vivere.
Spero a voi vada meglio ragazze.Vi voglio bene e grazie a tutte quante.

lunedì 19 settembre 2011

La mia routine,Preferisco lei,



Sto cominciando a provare inddifferenza verso tutto. E soprattutto di sentirmi un aliena. L'altro giorno sono uscita,sono andata al centro,(perchè non riesco a dire no,mi sembrava brutto dire no,dopo varie insistenze,altrimenti non sarei nemmeno uscita) c'era un casino,tantissima gente. Si può dire che ho incontrato tutta la gente che conosco. Mi sentivo come un gorilla la in mezzo alla confusione,era da moltissimo che non uscivo in mezzo a cosi tanta gente. Ogni volto che vedevo una persona,mi faceva notare quando ero inappropriata. Come se il mondo fosse andato avanti,e io rimasta indietro. Mi ricordo qualche anno fa,prima di ammalarmi,quando ero piena zeppa di amici,e uscivo sempre,come mi sentivo allegra e soddisfatta di uscire,stare a contatto con le persone,di quanto mi trovavo bene,e come ero disinvolta. Adesso è come se fossi diventata arruginita,come se fossi diventata un corpo estraneoEro completamente impacciata,guardavo tutti come se fosse la prima volta che vedevo persone. Ed ero proprio sbagliata in quel posto. Fuori luogo,come un pesce fuor d'acqua. 
Sto cominciando a preferire la vita programmata,ad allontanarmi da tutto e tutti,e vivere solo per la mia dieta.
Sto cominciando a rifiutare qualsiasi invito che mi venga proposto,qualsiasi uscita. Preferisco la mia routine,sempre uguale e programmata. Scuola,palestra,lavoro studio e casa. Ogni giorno sempre cosi. E odio il fine settimana,perchè mi sballa questa amata routine. Sono un aliena in un mondo di terrestri.

Passando ad altro,la mia dieta procede,ieri mi è venuto il ciclo,anche se ce lho sempre molto irregolare. Il peso oggi in palestra era 75,7. Che bello,sto cominciando ad avvicinarmi al 70,cosi poi sarò vicina al 6. Non vedo l'ora. Voglio sparire. Questo è il mio unico pensiero,il mio obiettivo che mi fa andare avanti,non desidero altro in questo periodo,solo io e la mia dieta,voglio sparire il più presto possibile.

Vi abbraccio a tutte quante,un bacio.

domenica 18 settembre 2011

Paura



Mi sembra un periodo che non so definire con un aggettivo. Sembra come un periodo di trance,in cui tutto quanto si sia bloccato. Tutto procede,come una routine,come se i giorni fossero tutti uguali. Non so come descriverlo. 
Spero di non deludere nessuno con la mia dieta,di raggiungere gli obiettivi,e di non cedere un giorno di questo.La mia paura è sempre presente. Come se il pericolo è in agguato. Come se DEVE succedere prima o poi. E non come se ci fosse qualche probabilità che non succeda. Come se non fosse solo un rischio. Ma fosse una specie di premonizione,o una specie di evento che ACCADRA' sicuramente,e che non succede oggi è solo un ritardo,una posticipazione. Ma comunque qualcosa di sicuro.  Spero che non accada mai io invece. E' stato davvero un periodo di merda quello in cui mi abbuffavo,i sensi di colpa erano alle stelle,mi ripromettevo che il giorno dopo mi sarei messa in riga,ma continuamente fallivo come una disperata. Cambiavo sempre umore,a seconda delle mie abbuffate. Un periodo schifoso. Non vorrei ricaderci per nulla. Se proprio devo mangiare di più spero di farlo,seguendo un alimentazione equilibrata,che non mi manchi nulla,ma comunque sempre EQUILIBRATA,e che quindi non mi faccia cadere in abbuffate. Sono dimagrita qualche chilo negli ultimi giorni, in ogni caso. Spero che continui cosi,devo perdere ancora qualche altro chilo,e finalmente sono ritornata ad avere un peso,che mi fa riavere un BMI nella normalita. Wow,SOno contenta di questo. 


Vi saluto a tutte quante,vi ringrazio veramente di cuore.

sabato 17 settembre 2011

Grazie




 Be ragazze che dire. Sto un pò male,mi sento debole,la testa ballare,gli occhi vedono quasi distorto, e per fare le scale mi sento già stanca. Ma continuo,ce la devo fare per dimostrare a me e a tutti che ce la posso fare.


Ieri sera,arrivata a casa cera mia madre, "cavolooo,come faccio adesso,guardeeà cosa mangio e quanto mangio" ho cercato di non farmi notare,ma ho mangiato solo qualche pomodoro. Ma lei se ne è accorta. La sera prima di andare a letto scrivo un diario,la mia giornata alimentare e tutto quello che mi passa per la testa,ma naturalmente di nascosto,nessuno sa dell'esistenza di questo diario che nascondo fra i jeans nell'armadio. Pertanto mi chiudo a chiave,in camera mia per scriverlo,dopo quando finisco leggo un fumetto o qualcosa e mi corico. Quindi vado in camera mia molto presto,subito dopo mangiato,e con la scusa evito anche abbuffate. Erano le 20.45 circa ieri sera,quando dico "bene,ho mangiato vado a letto". Mia madre: "tanto ti pare che non lho capito che vai a letto cosi presto cosi non mangi?ti pare sono cretina?tanto se continui cosi,a non mangiare niente,fra qualche giorno ti mangi tutto quello che vedi e ingrassi dinuovo come una balena,e con chili in più pure!!.Mhaa continua fai quello che vuoi". Bene grazie,grazie dell'incoraggiamento!! 
Te lo dimostrerò che invece ce la farò,che non ingrasserò e che sono capace di farlo,anche senza il tuo aiuto. Ma grazie comunque. 
Spero di non deluderti.



  Vi abbraccio ragazze,vi leggo sempre.

venerdì 16 settembre 2011

Continua cosi




Stamattina con la bilancia digitale il peso era di 74,1. E in palestra 76. L'istruttore coglione,che mi dice ogni volta di mettermi a dieta oggi mi ha detto "sei più magra,continua cosi". Queste parole da una parte mi incoraggiano,a proseguire,e significa anche che qualcuno se ne è accorto,visto che nemmeno mio padre mi dice qualcosa a riguardo. Prima dice sempre che sono grassa,e devo dimagrire,e ora che lo sto facendo nemmeno mi caca.Dall'altra invece,mi mette un pò giù,perchè questo "continua cosi" significa che devo ancora dimagrire,che sono ancora grassa,inadatta,ingiusta. Ultimamente mi sono guardata allo specchio,ho pensato che sono giusta,che posso anche andare e una parte di me aveva pensato "perchè non ti fermi qua?vabene cosi,sei carina,puoi cominciare a fare una dieta più equilibrata,per mantenerti",bhè,dopo queste parole maledico il momento in cui ho pensato queste cose. Faccio schifo,che cavolo vai a pensare che ti vuoi fermare? Ma vabbè,ci sono abituata,ad essere trattata male,ad aspettarmi il peggio dalle persone,almeno non sarò mai delusa,come dice un detto. Anche se non è vero,perchè ci resto male lo stesso. Mio padre è davvero egoista,poichè oggi è andato in palestra senza di me,e io come una cretina ad aspettare a lui,che venisse. Poi l'ho raggiunto io in palestra. Ma siamo sempre andati insieme,e adesso perchè vado a scuola ed esco dopo,nemmeno mi aspetti??significa che non valgo niente,non valgo nemmeno di essere aspettata dieci minuti. Significa che non ho mai fatto niente per lui,per essere trattata cosi. 

Mi gira la testa,anche adesso che sono seduta a scrivere me la sento come pesante. Ma non POSSO mollare,continuerò e resisterò alla fame. Mi mangio una carota e via. Sono considerata un peso per tutti,quindi tanto vale sparire,non esistere più,scomparire piano piano. 

Vi abbraccio a tutte quante,vi continuo sempre a leggere. Tenete duro.

giovedì 15 settembre 2011

Primo giorno di scuola


Sono arrivata, ho salutato con un semplice ciao, e un accenno di testa. Odio fare l'ipocrita. La maggior parte dei miei compagni mi sta antipatica,e quando decido di parlare con qualcuno di loro,lo faccio solo per informazioni riguardanti la scuola,non vedo perchè dovrei salutarli con il bacio e perdermi in inutili ed IPOCRITE smancerie. Al contrario di tutti gli altri,che si sono salutati anche con degli abbracci alcuni,che schifo. Pensare che durante l'anno non si cacano nemmeno.  BHaa.comunque. Non abbiamo fatto niente,e siamo usciti alle 11. 

                                        Argomento più importante:
Ieri ho preso la bilancia e lo portata a casa. Stamattina a digiuno mi sono pesata,e indovinate un pò?? 74,8...Sono saltata di gioia. Che bello. Però ci sarà qualche imprecisione secondo me,non è proprio precisa,perchè mi varia il peso di grammi,e a volte di chili,se scendo dalla bilancia e mi peso di nuovo subito dopo. Forse perchè è digitale. Comunque per conferma,fra poco vado in palestra mi peso con quella che c'è li. E' un modello antico,di quello con una specie di pesetto su un asta che devi muovere,e allo spostare varia l'inclinazione di questa asta,quella  che hanno alcuni dottori. Vediamo quanto mi dice quella. 
Niente un post per aggiornare,niente di chè.
 
Vi voglio bene ragazze,mi fa davvero piacere leggere i vostri commenti. Significa che conto qualcosa,siete molto importanti,più di certe persone che mi circondano. Vorrei fare qualcosa quanto state male,e aiutarvi. Vi abbraccio a tutte quante. Tenete duro!


mercoledì 14 settembre 2011

Un bel regalo



Un bel 76.7 oggi in palestra. Wow. Ahahah,sono contentissima.. 300 grammi in meno di ieri. Stasera cerco di prendere la bilancia elettronica da qua,e portarmela,cosi che posso pesarmi la mattina appena alzata a digiuno. Ma già,che dopo la colazione, due tazze di te,e molta acqua,in palestra ero 76,7 significa che sarò sicuramente di meno. A che bello,la vita mi sorride. Forse la ruota è girata. Domani comincia la scuola,già mi sta venendo il mal di pancia. Odio la scuola. E soprattutto i miei compagni,tutti quanti pettegoli e malelingue. Mi sento supergiudicata in questa classe. Speriamo sia l'ultimo questanno. Oggi il dentista mi ha visitato,quando mio padre avrà finito con i suoi denti,mi dovrò mettere l'apparecchio. Uffi. Il mio stomaco brontola un pò,ma la mia mente comanda,e non mollerò,non lascerò che il mio corpo,che la mia pancia vinca sul mio obiettivo. Ho rinunciato anche all'invito oggi. Non posso cedere. Non DEVO cedere.

Vi posto un altra mia foto,stavolta alla mia brutta faccia. Perchè ormai mi conoscete,e voglio che mi vediate per come sono veramente. Dopo la cancellerò però,perchè il mio computer è sempre soggetto all'uso di qualcunaltro considerando che lo uso per lavoro,e sono in un luogo di lavoro

martedì 13 settembre 2011

Che orrore

Perchè non riesco a dire mai di no?E' più forte di me,non ci riesco. Io non voglio andare,ma ormai ho detto si. Poco fa,  è venuta la madre di una mia amica ad invitarmi domani,a passare una giornata con loro. E questo comporterà mangiare con loro,e saltare la palestra. Io gli ho detto che devo andare in palestra,e che vado ogni giorno e loro  : "e vabbeee,per un giornooo,che fa?Passa la giornata con noi,preparo la pasta,il secondo"(e ci sarà anche il dolce e schifezze varie). O mio diooo,nooo ti prego non voglio andare. Perchè cazzo non riesco a dire di no,quando vorrei dirlo?Perchè preferisco fare un finto sorriso,fare finta di essere felice di questo invito del cazzo,che mi farà saltare anche la palestra,piuttosto che dire nO?? Cosa cavolo faccio??? Non voglio andare per niente!!!!
Le cose sono due,o gli accollo il pacco,cosa piuttosto maleducata!! O vado,e dovrò MANGIARE SCHIFEZZE,fra l'altro per domani è previsto solo 450 calorie,di cui 300 a colazione e 150 durante l'arco della giornata!!,e soprattutto saltare il mio appuntamento quotidiano con la palestra!!!Porca zozzaaa... Non voglio andare. E questo mi spinge da una parte,la mia parte che vuole vivere fregandosene di tutto,a non andare,perchè si vive adesso,e perchè sprecare una giornata della nostra già breve vita facendo qualcosa che non ci va?? Quindi dico di non andare.. Ma l'altra parte mi spinge ad andare,per "Buona educazione",e perchè non cosa cavolo sia,ma qualcosa c'è,non riesce a farmi dire di no alle persone,anche quando lo vorrei,quindi chiamare e dire: "No guarda non posso venire e inventare una scusa",non se parla proprio. Uffaaaaaaaa.. NOo, non posso andare,non devo andare. Se non andare significa compromettere il rapporto tra me e loro (che sono sempre stati gentili con me),allora lo farò. Non mi importa,devo raggiungere il mio obiettivo,andando là,lo ritarderò solamente,e passerò anche una giornata di merda.




Nel frattempo che prendo una decisione,e che aspetto i vostri consigli vi posto qualche mia orrenda foto del mio lardo schifoso sparso su tutto il corpo. Foto che dopo un pò cancellerò per evitare qualsiasi rischio.




Le mie calorie

 Vi posto le mie calorie giornaliere approssimative dall'uno di settembre ad oggi.

01-09-11  1000
02-09-11  900
03-09-11  950
04-09-11  900
05-09-11  600
06-09-11  690
07-09-11  600
08-09-11  850
09-09-11  590
10-09-11  650
11-09-11  750
12-09-11  850
per oggi ne ho previsto 950 e domani 450.
Che ne pensate? vi sembrano molte?poche?
Ma in questo periodo mi sento costante,non riesco a calare di peso. Non capisco il perchè
Più tardi pubblicherò qualche mia foto fatta ieri,cosi vedrete le mie oscenità.

Spero a voi vada bene,vi sostengo ragazze.

lunedì 12 settembre 2011

.

Sono gonfissima, e non riesco a capire il perchè,visto che non ho ceduto con la dieta. Sono stata attenta,ho mangiato solo cose sane,come latte e cereali la mattina,carote e verdure durante a pranzo e a cena,e mi sono mantenuta con un massimo di 900 calorie giornaliere. Sarà un periodo credo, o forse perchè è da molto che non vado in bagno. Dovrei comprare qualche kiwi da mangiare la mattina a digiuno. Con l'attività fisica va discretamente,persino ieri ho fatto una mezzoretta di movimento,fra addominali,saltelli,ed esercizi vari. Ho anche preso un thè verde prima di andare a letto. Sono dimagrita però lo stesso un chilo. Stamattina,dopo aver fatto un abbondante colazione,di tre tazze di latte e cereali,e bevuto parecchia acqua fredda,il mio peso era di 77,4. SONO FELICISSIMA. Penso che quindi sono qualcosa in meno,visto che non ero a digiuno. Purtroppo la bilancia che ho,è allo studio dove lavoro. Quindi devo aspettare che arrivo a lavoro per potermi pesare. Qualche giorno però la prenderò cosi che posso pesarmi appena alzata. Ieri,stavo cedendo,stavo per precipitarmi in una mega abbuffata, ma ho letto il mio diario,e ho evitato,per fortuna,l'ho scampata proprio bella,poi ho anche fatto una foto a mio fratello mentre che mangiava un mega-gelato,cosi che la posso guardare ogni volta che sto per cedere e mi ricordi tutte le controindicazioni e i sensi di colpa che mi verrano dopo.

Tenete duro ragazze, vi voglio bene e vi seguo sempre

sabato 10 settembre 2011

MI fai schifo mondo

Mi fai schifo mondo. Mi sento come una piccola farfalla,deformata,fatta diventare bruttissima,tutta nera,con una sola ala,rinchiusa dentro un barattolo con un coperchio;Ma un barattolo trasparente,dove posso vedere tutto lo schifo,e dove possono vedermi,per criticare. Odio questo mondo di apparenza,di giudizi sbagliati,di parole che feriscono,di invidia,di ingiustizie. Odio i giudizi delle persone,giusti o sbagliati che siano,li odio. Chi sono loro per giudicare?Per sentirsi capaci di giudicare cosi facilmente,basandosi solo su una stupida apparenza? Perchè questo non è un mondo di pace,armonia,semplicità,AMORE? Dove la prima cosa che guardano di te non è l'aspetto,dove non ti giudicano per un jeans,una maglietta che non è griffata,per un fisico che non entra in una taglia 38,o per un visoche non è super curato ma che magari nasconde le peggiori malvagità,o per i tanti soldi che non hai. Questo mondo fa schifo. Io predico tanto che la vita è bella,io predico tanto che bisogna fregarsene di tutto. Ma di fronte a un mondo del genere,mi viene molto difficile.  Non mi sento adatta a questa realtà,non mi sento di appartenere a questo mondo. Vorrei che fosse tutto quanto diverso,ma è impossibile. Un detto dice che per cambiare le cose,devi cominciare da te,per poi continuare con la famiglia,amici ecc.. Ma sono solo utopie. La realtà non è cosi è diversa. Quando esci fuori di casa,e cominci a camminare per strada,e magari indossi un paio di scarpe antiche, tutti penseranno che sei fuori moda, non penseranno che forse non hai soldi per comprarne un paio nuovo. Nonostante il mio entusiasmo nel fare le cose,nonostante la mia voglia di essere sempre contenta e andare avanti,davanti a certe situazione divento tristissima,mi demoralizzo da impazzire. Io ad esempio non mi faccio le sopracciglia, e ho sentito molti commenti alle mie spalla,specialmente a scuola dire:"Nemmeno si cura,mhaa.", o "ce le ha più grosse di un maschio!" e molte risa dopo..Stessa cosa per i capelli,non vado molto spesso dal parrucchiere,anzi proprio mai,se ci vado una volta ogni anno è dire tanto,stessi commenti idioti da parte della gente,ma ho sempre fatto di non capire,ho stretto i denti, e sono andata avanti. Che schifo di gente che c'è in giro.


Con la dieta, va bene diciamo. Non ho ceduto,ho resistito a tutto. Ma il peso per adesso è fisso intorno ai 78. Forse ho bloccato il metabolismo,nonostante l'altro giorno ho mangiato qualcosa in più,ma sempre di verdura. Ma non demordo,forse fra qualche giorno vedrò i risultati. Ho cominciato anche ad andare tutti i giorni in palestra,dal lunedi al venerdi,ci sto un ora circa,di cui venti minuti tutti di cardio. Con un attrezzo particolare,che segna le calorie,e per venti minuti ne consumo circa 300,a volte anche di più. Da ieri ho cominciato una dieta,fatta da me,ispirandomi all'ABC,però un pò aumentata. Altrimenti lo abbasso proprio di tanto il metabolismo. Ho fatto in modo che abbia un minimo di 500 calorie e un massimo di 1000,sempre con una durata di 50 giorni. 



Grazie a tutte quante ragazze. Vi voglio bene e vi seguo sempre.

Me

Sono una ragazza di 18 anni. Amo la musica. I colori. Specie il verde,il mio preferito. Mi piacciono molto i proverbi e gli aforismi. Amo la filosofia che la pensa" divertiamoci e freghiamocene di tutto",viviamo ora,in questo momento. Adoro fare shopping. Comprare orecchini,bracciali,magliettine,jeans,smalti,scarpe e borse. Sono una ragazza semplice. Non amo molto truccarmi. E dopo la doccia lascio sempre i capelli bagnati. Mi annoia da morire asciugarli. Sono una di quelle che un paio di jeans,una maglietta e via verso la vita,il divertimento,l'avventura. Sogno l'amore,ma le mie esperienze mi fanno credere che non esista un vero amore,un vero ragazzo perfetto o questo qualcosa di magico che molti dicono. Mi cadono i capelli,mi si spezzano le unghia,mi gira la testa quando mi alzo tutto di un tratto,e ho delle grandissimi occhiaie da sembrare una strega per la mia costante mancanza di ferro. Amo viaggiare,conoscere nuovi posti,nuove persone,nuovi modi di pensare,fare nuove esperienze.
Amo sognare,fantasticare.
Vorrei aiutare chi sta male e ha poco,in fondo una vita senza la gioia di donare non è una vita.
Odio avere moltissimi soldi. Non fa per me. Danno alla testa. Non ti fanno capire davvero il valore delle cose e della vita. E non ti fanno capire cosa sia la felicità. Danno tutto e subito
Non adoro i tacchi su di me,anche se mi piace molto vederli esposti o agli altri. Ho 3 tatuaggi. Me ne vorrei fare qualcunaltro,ma nonostante tutto ,ogni volta quando sono li, davanti al tatuatore mi spavento,mi viene una fifa assurda.  Ho dei diari dove appunto tutto ciò che mangio e a che ora,i più bei pensieri che mi vengono,e i proverbi che mi ispirano. Li scrivo con tantissime penne colorate,evidenziatori,pennarelli,e colori a matita (come ho già detto mi piacciono tantissimo i colori). Mi piace cambiare sempre sfondo sul cellulare,il tema, e stessa cosa sul computer,e qualsiasi altra cosa che abbia queste opzioni.
Odio gli orologi al polso su DI ME. Sugli altri non mi fa nessuna differenza. Ma amo i bracciali. Mi piacciono i gialli,e sono molto razionale. 
Non mi viene più niente in mente per adesso.
Cosi,mi andava di raccontarvi un qualcosa di me.

Vi seguo sempre a tutte quante!

venerdì 9 settembre 2011

Il tempo

Per capire il valore di un anno:
Chiedi a uno studente che è stato bocciato

Per capire il valore di un mese:
Chiedi a una madre che ha partorito un bambino prematuro

Per capire il valore di una settimana:
Chiedi all'editore di un settimanale

Per capire il valore di un ora:
Chiedi agli innamorati che stanno aspettando di incontrarsi

Per capire il valore di un minuto:
Chiedi a una persona che ha perso il treno

Per capire il valore di un secondo:
Chiedi a una persona che è sopravvisuta a un incidente

Per capire il valore di un millisecondo:
Chiedi alla persona che ha vinto la medaglia d'argento alle Olimpiadi

Il tempo non aspetta nessuno. Fai tesoro di ogni momento che hai.

Anche se credo che in una vita frenetica come quella di oggi,sia davvero difficile trovare qualche momento per noi.  Ciò non toglie che dobbiamo goderci la vita cosi,per come viene,col sorriso in faccia,anche quando stiamo facendo qualcosa che odiamo fare.
Ragazze,vi seguo sempre,e vi leggo a tutte quante. Grazie per tutti i commenti,e quindi per dedicarmi del tempo,che è il più bel regalo. Vi abbraccio.

giovedì 8 settembre 2011

I rischi

A ridere c'è il rischio di apparire sciocchi;
A piangere c'è il rischio di essere chiamati sentimentali;
A stabilire un contatto con un altro c'è il rischio di farsi coinvolgere;
A mostrare i propri sentimenti c'è il rischio di mostrare il vostro vero io;
A esporre le vostre idee e i vostri sogni c'è il rischio d'essere chiamati ingenui;
Ad amare c'è il rischio di non essere corrisposti;
A vivere c'è il rischio di morire;
A sperare c'è il rischio della disperazione e
A tentare c'è il rischio del fallimento.

Ma bisogna correre i rischi, perché il rischio più grande nella vita è quello di non rischiare nulla.
La persona che non rischia nulla, non è nulla e non diviene nulla. Può evitare la sofferenza e l'angoscia, ma non può imparare a sentire e cambiare e progredire e amare e vivere. Incatenata alle sue certezze, è schiava.
Ha rinunciato alla libertà.
Solo la persona che rischia è veramente libera.


Tutto ciò mi fa riflettere.
Vivi,si te stesso sempre,è questa dunque la mia riflessione.
Vi voglio bene ragazze, grazie per i vostri commenti.

mercoledì 7 settembre 2011

Cosce di pollo

Sono costante a 78 kg. Forse ho bloccato il metabolismo,dovrei fare qualcosa per riattivarlo. Forse mangiare qualcosa in più. Ultimamente mi mantengo bassa con le calorie. Solita vita piatta. La cosa che mi turba di più è l'inizio della scuola che odio sempre più vicino. In questi ultimi due giorni ho comprato una marea di vestiti. Magliettine, jeans,borse, bracciali e orecchini. Forse la mia mancanza di cibo mi porta a spendere di più, poichè di solito non faccio questi acquisti cosi pazzi. O forse ancora perchè quando non mi privo di cibo la mia apatia diventa tanto grande da non farmi nemmeno scendere qua sotto a fare una passeggiata. Comunque sia sento che lo voglio,rivoglio ritornare ad essere magra. Rivoglio avere il mio corpo. Lo sento più che mai,che rivoglio tutto. Essere magrissima,tanto magra da fare venire i sensi di colpa a mio padre che ogni giorno mi dice di dover dimagrire e che fino a poche ora fà mi guarda, ride, e dice:
"cosce di pollo"
 io: "Perchè?"
"si vede che devi perdere qualche chilo và,in questo senso"
Per chissà ti pareva un complimento,chissà avevi eliminato dalle tue ipotesi qualsiasi cosa che riguardasse il peso,bene,eccoti la conferma. Eccoti la prova che FAI SCHIFO.
Che non sei la gratificazione di nessuno,che sei solo un dispiacere. Per tutti quanti.

Ma me ne frego,sto imparando che devo riuscire a farmi scivolare tutto quanto addosso senza che mi faccia neppure un minimo graffio. Che ci sono solo io e il mio obiettivo per ora. Nient'altro. Non devo pensare a nessuna cosa oltre che questo. Il mio obiettivo. Che dovrei raggiungere fra qualche mese se tutto va bene. Dopo mi potrò prendere la rivincita.

Vi seguo e vi sostengo ragazze.  Vi voglio bene.

sabato 3 settembre 2011

Ricordi

Ho appena scaricato un programma di karaoke,che bello. Adesso canterò le canzoni che più mi piacciono,anche se sono un lamento (meglio non sentirmi).  Questo periodo (sarà per via della dieta) mi ricorda tantissimo il mio periodo con l'anoressia. Quando mi guardavo sempre allo specchio per verificare la mia situazione,le mie "ossa",il mio immaginario grasso che ancora dovevo smaltire,il mio continuo provare vestiti sempre di taglia più piccola, il mio ossessivo modo di controllare le calorie del cibo che ingerivo, il mio modo di guardare gli altri con "paura",la mia iperattività, le mestruazioi assenti,le bugie sui miei pranzi mai esistiti,i miei tagli dopo del mangiare forzato,il mio continuo sentire freddo,i miei esercizi estenuanti. Ricordo 2 episodi che ogni volta ripensandoci mi viene da piangere. Una volta vennero degli ospiti a casa mia,c'era la pizza per cena, eravamo tutti seduti a tavola, e di fronte a me un ospite che per la mia eccessiva magrezza mi guardava; io avevo preparato tantissimi tovaglioli fra le mie gambe, e mi ero appositamente messa una felpa con delle tasche; ogni volta che prendevo dei pezzi di pizza per nasconderli nelle tasche,lei guardava e lo diceva a mio padre, e tutti li a guardarmi con quegli occhi assassini e dire "Mangia, Che fai? Finta di masticare?mangia!!! ",odiavo tutti in quel periodo,in particolar modo quella che mi guardava e spifferava a mio padre ogni volta che nascondevo il cibo. Gli avrei voluto gridare "Lasciami in pace stronza,non voglio mangiare,fatti gli affari tuoi",ma stavo zitta,subivo gli sguardi di disprezzo di tutti quanti, avrei voluto morire. Un altro episodio è stato quando siamo usciti a cena fuori,al ristorante, con atri amici di mio padre. Quella sera sono stata obbligata a mangiare,era pure periodo di pasqua,e mi obbligarono a mangiare anche del cioccolato. Avrei voluto assoutamente sparire, mi sentivo da schifo,avevo contato tutte le calorie ingerite esagerando di molto,perchè la mia punizione doveva essere grande. Mi ricordo che la sera arrivati a casa,ho aspettato che tutti quanti andassero a dormire,e sono scesa giù nel garage,attenta a non fare il minimo rumore, era notte fonda,e sono andata nella cyclette,ho pedalato,ho pedalato,ho pedalato per smaltire tutto quanto fino a stare male,fino quasi a svenire,e finiì che era l'alba,giusto il tempo per salire, e non farmi scoprire,pochi minuti prima che gli altri si sarebbero svegliati. Se ci penso adesso,dico "ma dove cavolo è andata finire tutta quella forza d volontà?". Mi ricordo che andavamo a mare il fine settimana,e ogni volta a orario di pranzo andavo in acqua,e dicevo "non ho fame,mangio dopo" e dopo,quando mi chedevano dicevo "ho già mangiato,mentre tu eri dall'altra parte",e a orario di cena andavo a fare un giro con la scusa di "guardo la zona,vado in bici a fare un giro per vedere come il posto",quando invece ero obbligata a sedermi,facevo finta di masticare,nascondevo il cibo fra le gambe,e con la prima scusa mi alzavo e lo andavo a buttare. Odiavo gli orari dei pranzi,e qualsiasi uscita che riguardasse di andare a mangiare fuori,odiavo tutto e tutti,ce l'avevo con il mondo. Anche i miei compagni che vededomi cosi,all'inizio alla ricreazione mi offrivano sempre roba da mangiare,cominciarono ad allontanarmi,a non parlarmi. A volte mi capitava di sentire i loro commenti fra loro "E' fissata,lasciala perdere",e cose del genere. Nessuno mi capì in quel periodo,anzi il contrario. Dicendomi sempre di mangiare alimentavano la mia voglia di sparire. Poi un giorno mio padre(quello che adesso dice che devo dimagrire),in macchina mi cominciò a dire che dovevo ingrassare,che ero troppo magra,che facevo schifo,e che la taglia perfetta è una 46-48. Adesso però che porto una 44-46 dice il contrario. Ripensandoci,anche se è stato un periodo combattuto,pieno di delusioni,di rimproveri,di solitudine,di rabbia, di autolesionismo, di un amore che non c'è mai stato,di una ricerca di attenzione nei miei confronti mai esistita, della mia continua ricerca alla perfezione, bhè,nonostante tutto credo che lo rimpiango e che credo di volerci ritornare, perchè anche se avevo una vita programmata, (andavo a scuola,ritornavo a casa e cominciavano  i miei infiniti esercizi,preparavo la cena PER MIO FRATELLO,la mia era composta da carote,pomodori,lattuga,finocchio,e se c'era fagiolina,tutto rigorosamente scondito, e alle nove a letto),sento che la rivoglio indietro. Sento che nonostante abbia cominciato a mangiare e sia caduta nel binge,lo stesso tutti quanti hanno continuato ad evitarmi,che mio padre non mi accetta per come sono,e che non sento l'affetto che avrei voluto sentire,ma sento solo una famiglia persa che non c'è mai stata,sento l'atmosfera di ipocrisia e falsità che mi circonda. Mi vedo come in un corpo che non è mio che non mi appartiene. Dopo tutti questi anni di binge,di ingozzarmi fino a scoppiare,e del senso di apatia e di fallimento che mi assaliva dopo,non percepisco nulla di diverso,solo un corpo deformato e niente in cambio solo odio e disprezzo. Il mio vedermi inadeguata a tutto,e sentirmi sbagliata è soltanto cresciuto. Ragazze,vi ringrazio veramente di cuore a chi leggerà questo romanzo lunghissimo. Vi ringrazio per i vostri commenti che mi lasciate. Siete davvero la mia forza,mi date il coraggio per andare avanti. Vi voglio bene a tutte quante. Io vi seguo come sempre. Un abbraccio  a voi.

venerdì 2 settembre 2011

Yuppiii

Ho perso un chilo,79 kg. Anche se non si notano tanto considerando l'altezza. Ma tutto ciò mi mette un pò di ansia. Io sono cosi,o mangio troppo da fare schifo,o mi privo di tutto si può dire. Conto calorie e tutto in questo ultimo periodo. Mi aggiro attorno alle 1000kcal giornaliere massimo,con giorni in cui sono scesa anche a 500. Dipende da cosa faccio. Se vado a casa a cenare,o se rimango allo studio e poi esco la sera con mio padre. Sono soddisfatta. Mi concedo solo un pò di colazione un pò più abbondante,per il resto, solo fagiolinapiselli,pomodiri,frutta,lattuga o carote. Anche se mi sento senza forze a volte. E la mia anemia la sento peggiorata. Quando mi alzo dalla sedia ad esempio vedo tutto nero,ma non mi importa,devo raggiungere il mio obiettivo. Ho ripreso anche la palestra. Niente scuse. L'allenatore ogni volta che mi vede,mi dice: "Ti sei messa a dieta?Quando ti ci metti?" e ride,e lo dice cosi,davanti a tutti. Giuro che non lo sopporto. Che rabbia che mi fa. E si ci mette anche mio padre. L'altro giorno in palestra: " Ma ti sei pesata?quanto pesi?Devi perdere qualche chilo. Almeno 5 chili.". Che rabbia anche lui. Sensibilità uguale a sotto zero. Ma ti ricordi che hai una figlia ex-anoressica??Che fino a qualche anno fa stava morendo, e non mangiava un cazzo???Lasciamo perdere va. Comunque me ne sto fregando. Mi sono organizzata tutta un'agenda,con tutti i miei piccoli obiettivi a breve termine,fino a raggiungere i miei 55 kg. E dove scrivo pure cosa mangio ogni giorno,e a che ora. Questo mi da tanta carica. Non vedo l'ora che iniziano le giornate fredde,anche se qua se ne parla verso ottobre,novembre (sono al sud dell'italia), cosi si consumano più calorie. Vi seguo a tutte quante come sempre. Vi VOGLIO BENE.  UN abbraccio

martedì 30 agosto 2011

E' strano come sia diversa dopo una notte

Ieri mio padre mi ha detto che se ne va da questa città,e se ne sarebbe andato in Francia,e non so se oggi lo avrei ritrovatoE che non ci sarebbe stato più bisogno di andare allo studio. Visto che non può più vivere qua,per i continui dispetti di mia madre,nonostante non stanno più insieme. Senso di vuoto,senso di inutilità. Sono arrivata a casa,ho fatto una doccia lunghissima,ho pianto tantissimo, quando chiudo il rubinetto,sento mia madre urlare: "quella se ne va,si incazza". Scendo,e provo a parlare con lei,e cercare di risolvere la situazione. Ma lei si risulta come sempre una stronza,non si può discutere con lei. Mi incavolo,dopo tanto sopportare. E grido mi suicidio. Salgo correndo per andare al terrazzo e buttarmi,e vengo inseguita e cercata di fermare solo da mio fratello,lei se ne è stata bella tranquilla seduta ad aspettare. Poi sentendo grida,sale, e dice "Non fare la cretina,non fare ridere la gente". Bellissime parole,ho detto bene,mi butto sul serio,ma la botola per salire al terrazzo non si apre cazzo!! Lei è rimasta a guardare come un sasso immobile,non ha fatto niente. Come se non ce sarebbe fottuto niente se l'avrei fatto,anzi un peso in meno. L'unico problema che si è posto,è stato l'opinione della gente, CERTOO,poi che avrebbero dovuto pensare??che la signora ha una figlia che si è suicidata!! Perderebbe di reputazione. La botola non si apre. Scendo. Vado in bagno,e mi chiudo. Non ce ne frega niente!! Chiama a mio padre: "Tua figlia si stava buttando dal terrazzo.Vieni." Nel frattempo come al solito litigano. In bagno mi sono tagliata il polso,ha sanguinato per un pezzo. Viene mio padre e bussa.. :"Esci,dai esci." Tamponato le ferite e sono uscita. Me e sono andata in camera. Loro litigano,e dopo un pò viene mio padre. Perchè stavi facendo quello che hai fatto?A me puoi dirlo,non ti dico niente. E' perchè ti ho detto che me ne vado?non vuoi che vado via? Piango da fare schifo(mai fatto davanti a lui),riesco a dire con voce flebile,NO. Allora mi bacia la schiena,(mai successa una cosa del genere)ok,non vado via,domani allora ti aspetto di nuovo allo studio. Piango a dirotto. Dai  sabato andiamo a fare shopping,riposa. Ed esce. Mi sono resa conto di quanto bene voglio a lui,e di quanto me ne vuole lui. E la stessa cosa vale per mio fratello che mi ha difesa,e mi è venuta a fermare inseguendomi anche. Ma allo stesso tempo che mia madre non prova niente per me. La distanza reale,e virtuale,perchè pur stando insieme nel'ultimo mese siamo ugualmente lontane, che ci ha separati in tutti questi anni,ha fatto si,che qualsiasi forma di affetto anche leggera,sia sparita. A mio parere,non cè mai stataChe nottata ieri. Adesso ho anche un pò di vergogna nel guardare mio padre. E un certo disgusto nel rivedere mia madre più tardi. Grazie a chi leggerà. Vi ringrazio a tutte quante. Vi seguo sempre.

venerdì 26 agosto 2011

Di ritorno da un viaggio lungo 10 giorni

wao ragazze!!! Sto tornando da un viaggio. Grazie a questo viaggio ho perso 4 kg. Che bello,sono tornata e vedere 81 sulla bilancia è stato un bellissimo sollievo. Sono stata da sola con mio padre,per 10 giorni a girare mezza italia. E stare con lui,cosi, devo ammettere che mi piace tantissimo. Questo viaggio ha rimesso un pò più di unione che si stava andando disgregandosi per colpa di 2 persone,tra me e lui. Non siamo ancora come prima,ma vabene cosi. Credo che con l'amore si può superare qualsiasi ostacolo se si vuole. Anche una coppia di cretini,dove la moglie sta cercando di fare di tutto per tirarsi a mio padre,(per fregarci soldi,secondo me),e mettermi contro di lui,(pensate che prima di partire ho letto un messaggio inviato da lei a lui,che gli diceva di non dover portare me in viaggio,ma andare da solo),e se io non lo avrei letto,questa puttana ci sarebbe ruscita,e il marito fa il cretino,acconsensiente a tutto,pur di non lavorare. Ma ritorniamo a noi, è stato un viaggio che mi ha fatto capire tante cose. Ad esempio di quanto faccia schifo la città dove vivo,e che non vedo l'ora di diplomarmi per andare via da qua. Mi ha fatto capire che là,là fuori,c'è gente,e che vive!Non come me,che sopravvivo. Capisco mio padre che si è incazzato,lui pensa: "lei è sempre stata con me,mi ha fatto capie che potevo contare su di lei,come se ciò che ho fatto è un tradimento,e ora se ne ritorna da sua madre" . Io la vedo diversamente,lui può sempre contare su di me,io per lui ci sono sempre,sono sempre qua con lui durante il giorno. Ma non può credere,che io sia un oggetto. Quando andavamo da quella coppia di stronzi,io non esistevo,parlavano solo con lui,e poi io a vedere a quella che ci prova con mio padre,non ci riesco proprio. Ritornando dinuovo a noi,scusate se mi dilungo certe volte,ma queste cose mi danno fastidio, ho conosciuto tante persone durante questo viaggio. Abbiamo parlato con tre ragazzi norvegesi anche. Parlavo più io con loro però,mio padre non capisce tanto l'inglese. Un esperienza piacevole direi. Mi ha fatto perdere anche qualche chilo,a forza di camminare e mangiare yogurt e cereali.  Scusate per il post super schifoso, vi ringrazio a tutte quante. Vi voglio bene e vi seguo sempre.